Category Archives: Comunicati RES

RES Lazio aderisce a COLTIVIAMO DIRITTI Appello per una Campagna nazionale per la dignità e la legalità del lavoro in agricoltura

25 Mag 16
RES Lazio
No Comments

La Res Lazio aderisce all’appello Coltiviamo diritti. Ecco il comunicato stampa dell’iniziativa:

Ogni anno circa 400 mila lavoratori e lavoratrici vivono condizioni di sfruttamento e lavoro nero. Di questi, almeno l’80% sono stranieri e 100 mila di essi vivono in condizioni di grave sfruttamento sino a comprendere casi accertati di riduzione in schiavitù. Persone dal quotidiano segnato dalla negazione di molti diritti, lavoratori invisibili i cui sacrifici alimentano il business delle agromafie, stimato in circa 16 miliardi di euro solo nel 2015.

Il comitato promotore, Aiab Nazionale, Asgi, Arci, Cgil Nazionale, Cittalia, Flai Cgil, Fondazione Di Vittorio, In Migrazione, Legambiente, Parsec e Res, intende costruire un’azione forte e duratura che contrasti questa realtà.

“COLTIVIAMO DIRITTI – Campagna nazionale per la dignità e la legalità del lavoro in agricoltura” vuole essere lo strumento per l’affermazione dei pieni diritti di chi lavora in agricoltura attraverso quattro obiettivi:

  • Promuovere strumenti per studiare e analizzare il fenomeno e l’applicazione delle norme vigenti, sia italiane che europee, che portino allo sviluppo di politiche per un’agricoltura di qualità e rispettosa dei diritti;

  • Costruire iniziative che stimolino le imprese a comportamenti più attenti e eticamente sostenibili e diano ai consumatori migliori strumenti per compiere scelte di consumo più responsabili;

  • Costruire un’ampia rete multidisciplinare contro lo sfruttamento in agricoltura, per rafforzare le lavoratrici e i lavoratori, per l’emersione e la legalità del lavoro, per facilitare e proteggere chi reagisce e denuncia;

  • Sostenere una informazione responsabile, corretta ed oggettiva che favorisca una maggiore attenzione sul tema.

Coltiviamo diritti parte con un workshop che si svolgerà il 28 maggio 2016, a Roma, presso il MONK, in via Giuseppe Mirri, 35. Una giornata di approfondimento, confronto e discussione, articolata in gruppi di lavoro tematici per valorizzare e favorire l’elaborazione di proposte comuni che verranno restituite in assemblea plenaria. Il workshop del 28 maggio sarà l’occasione per definire in maniera condivisa priorità, azioni e mezzi per il raggiungimento degli obiettivi della Campagna. Sono stati invitati a partecipare rappresentati delle istituzioni, del mondo del lavoro, del terzo settore e dell’informazione, che operano a diverso titolo nell’ambito del lavoro in agricoltura, dell’intervento, dell’inclusione e della ricerca sociale.

Roma, 10 maggio 2016

Ufficio Stampa “COLTIVIAMO DIRITTI”

Antonia Marraffa: tel 0685797203 Antonio Di Maria: tel 3480397487

Mail: comunica.coltiviamodiritti@gmail.com

coltiviamodiritti.altervista.org

4 giugno riunione verso la R.E.S. Lazio

23 Mag 15
dariopulcini
, , , , , , , ,
No Comments

Due giorni di incontri, racconti, laboratori per bambini e adulti, riflessioni e confronti. Due giorni all’ex Cartiera che si sono trasformati per davvero nella Festa di un’economia nuova di Roma e del Lazio.

Fino all’ultimo minuto si sono aggiunti espositori, racconti e partecipanti. Una moltitudine di persone di tutte le età e di famiglie ha colorato ogni spazio allestito e il Parco. Nei volti e nelle parole dei tanti protagonisti traspare un’insolita emozione perché è stata un grande occasione per raccontare un’economia di relazioni che – attraverso pratiche quotidiane – mette al centro le persone, l’ambiente e valorizza i beni comuni.

Un’economia ben “altra” dal modello predatorio e spesso mafioso che ha contraddistinto lo sviluppo della capitale e del territorio del Lazio in questi anni e che, nonostante la crisi e la solitudine nella quale è stata costretta ad operare, non solo ha continuato ad esistere ma sembra che – proprio in questo tempo di crisi – abbia trovato nuove motivazioni e nuovo slancio.

C’erano proprio tutti, gruppi di acquisto solidale, i produttori di agricoltura biologica, le botteghe del commercio equo e solidale, chi opera nel consumo responsabile, negli orti urbani, nella finanza etica, le realtà che lavorano per il riciclo e il riuso dei materiali, per il risparmio energetico e le energie rinnovabili, e ancora le esperienze di turismo responsabile e sostenibile, gli artigiani ecocompatibili, chi proponeva la mobilità sostenibile, i sistemi di informazione aperta come il software libero oppure giornali e radio che operano dal basso, chi fa formazione e ricerca per un’economia alternativa, chi si batte per una gestione partecipata del territorio. Insomma tutto quello che in diverso modo si muove nei territori per una riconversione ecologica e sociale. E poi tante persone comuni, migliaia, che hanno riempito di convivialità e di speranza gli spazi di un complesso, simbolo concreto di un intervento di riconversione e rigenerazione di un’economia che, altrimenti, lascia all’abbandono i suoi scheletri di archeologia industriale.

È stato un evento aperto e inclusivo: chiunque si sia ritrovato nell’appello iniziale ha avuto pari titolo nel partecipare e tutti hanno avuto ben chiaro che oggi, se si vuole proporre un cambiamento radicale del paradigma economico e sociale, occorre uscire dalla logica delle buone pratiche testimoniali frammentate e isolate. È infatti urgente costruire economie sociali e solidali in rete, a partire dal livello locale, capaci di divenire sistema e proporre un nuovo modello di mutualismo dal basso. Questo vale – e questi due giorni l’hanno dimostrato – per tutti i soggetti che abitano il territorio: imprese e microimprese, cooperative di produzione, di lavoro e di servizi, cooperative sociali, associazioni di promozione sociale, luoghi formali e informali di aggregazione sociale e istituzioni locali e di prossimità, municipi e comuni.

A partire dall’“officina” di domenica pomeriggio, la Rete di Economia Solidale (RES) di Roma e del Lazio sta finalmente iniziando a prender forma e sostanza.

Per proseguire insieme il percoso intrapreso SIETE TUTTI INVITATI ALLA RIUNIONE DELLA COSTITUENDA R.E.S. LAZIO GIOVEDI 4 GIUGNO ALLE ORE 17 PRESSO SCUP VIA DELLA STAZIONE TUSCOLANA 84 ROMA.

RACCONTIAMOLA GIUSTA! C’è un’economia diversa da quella di Mafia Capitale!

03 Apr 15
RES Lazio
No Comments
COMUNICATO STAMPA del 3.04.2015

RACCONTIAMOLA GIUSTA! C’è un’economia diversa da quella di Mafia Capitale!

Raccontiamola giusta – L’economia solidale in festa, è l’incontro dell’economia solidale del Lazio, promosso da più di 130 realtà di questo mondo che si terrà a

Roma

sabato 11 e domenica 12 aprile 2015

Via Appia Antica 42

(spazio dell’Ex Cartiera, Parco Regionale dell’Appia Antica)

La due giorni di “fiera, laboratori, racconti e officine per costruire la Rete di economia solidale di Roma e del Lazio” è pensata come uno spazio aperto alle persone e alle realtà che vogliano incontrarsi e collaborare per costruire e rafforzare l’economia giusta e solidale sul nostro territorio.

Ci sarà

  • un’area espositori con più settanta realtà produttive presenti;

  • Oltre 30 Racconti (momenti di presentazione e racconto di progetti, imprese e realtà dell’economia solidale)

  • 26 Laboratori per le attività pratiche (inventive e creative, per piccoli e adulti)

  • 6 Officine (momenti di discussione e confronto su temi e progetti per gettare le basi della futura Res Lazio).

  • La presentazione di una mappatura open data delle realtà di economia sociale e solidale nel Lazio

  • La presentazione di un rapporto sull’agricoltura sociale nella regione.

La crisi assume ovunque, ogni giorno di più, caratteristiche “permanenti”: non possiamo più parlare di una recessione temporanea di sistema, ma di uno stato di instabilità duraturo, che riguarda non soltanto la dimensione economico-finanziaria, ma anche quella ambientale, sociale, culturale ed etica. Ciò deteriora giorno dopo giorno la convivenza tra le persone, portando povertà, violenza ed esclusione.

L‘intento è costruire un’occasione di racconto e confronto tra i Gruppi di acquisto solidale, i produttori di agricoltura biologica, le botteghe del commercio equo e solidale, chi opera nel consumo responsabile, negli orti urbani, nella finanza etica, le realtà che lavorano per il riciclo e il riuso dei materiali, per il risparmio energetico e le energie rinnovabili, e ancora le esperienze di turismo responsabile e sostenibile, gli artigiani dell’ecocompatibilità, chi propone mobilità sostenibile, i sistemi di informazione aperta come il software libero oppure giornali tv e radio che operano dal basso, chi fa formazione e ricerca per un’economia alternativa e chi fa consumo critico e responsabile. Insomma tutto quello che in diverso modo si muove nei territori per una conversione ecologica e sociale.

Il programma è stato costruito dal basso, attraverso le proposte che sono arrivate nelle ultime settimane tramite il sito web dell’incontro e alle riunione organizzative.

Siamo convinti che sia necessario in questo momento attivare percorsi collettivi e cercare risposte capaci di costruire un buon futuro per le comunità. Vogliamo portare una ventata di ottimismo, perché già esiste concretamente tutta una parte di società che non si arrende alla crisi e che riesce a costruire economia sociale e solidale dal basso, l’unica in grado di garantire un presente e un futuro migliori.

Per informazioni

E-mail:lazio@economiasolidale.net
Tel.: Riccardo Troisi 3355769531, Soana Tortora 3483361685

Ufficio Stampa

Paola Springhetti e Isadora Casadonte
Area Comunicazione Cesv – Centro di Servizio per il Volontariato
E-mail: comunicazione@cesv.org
Tel.: 06/491340 – 3484723037

RACCONTIAMOLA GIUSTA! Comunicato

09 Mar 15
RES Lazio
No Comments

RACCONTIAMOLA GIUSTA! L’economia solidale del Lazio in festa a Roma.

L’11 e il 12 aprile 2015 a Roma il primo incontro regionale dell’economia solidale Ex-Cartiera Latina – Parco dell’Appia Antica

 RACCONTIAMOLA GIUSTA. L’economia solidale in festa” è il titolo del primo incontro dell’economia solidale del Lazio che si terrà a Roma Sabato 11 e domenica 12 aprile 2015, nello spazio dell’Ex Cartiera, Parco Regionale dell’Appia Antica, con l’intento di costruire un occasione di racconto e confronto tra i gruppi di acquisto solidale, le botteghe  del commercio equo e solidale, gli orti ubani, le tante imprese di agricoltura biologica, di finanza etica, esperienze di promozione culturale, riciclo e il riuso e per il risparmio energetico e le energie rinnovabili, di turismo responsabile e sostenibile, di mobilità sostenibile, di formazione, ricerca e informazione aperta e le mille altre realtà che si  muovono per “una riconversione / transizione ecologica e sociale profonda  nella nostra regione”.
Due giorni di “Fiera, Laboratori, Racconti e Officine per costruire la Rete di Economia Solidale di Roma e del Lazio” pensato come uno spazio aperto alle persone e alle realtà che vogliano incontrarsi, collaborare, entrare in rete. Per questo il programma  verrà costruito attraverso le proposte che arriveranno entro il 20 marzo attraverso il sito web dell’incontro e nelle riunioni organizzative. 
 

Informazioni e proposte su 

 

 Contatti:  

 lazio@economiasolidale.net

Invito a partecipare

09 Mar 15
Marco Binotto
No Comments

RACCONTIAMOLA GIUSTA! L’economia solidale in festa

Invito a partecipare al primo incontro regionale dell’economia solidale | 11 – 12 aprile 2015 a Roma Ex-Cartiera Latina – Parco dell’Appia Antica

 

Con questo messaggio ti chiediamo di sostenere e partecipare alla prima festa dell’economia solidale che si svolgerà l’11 e il 12 aprile presso i locali dell’ex Cartiera Latina, in collaborazione con il Parco Regionale dell’Appia Antica .

Si tratta di un incontro di due giorni tra le diverse realtà dell’economia solidale e alternativa di Roma e del Lazio, che invita ad un confronto i gruppi di acquisto solidale, i produttori di agricoltura biologica, le botteghe del commercio equo e solidale, chi opera nel consumo responsabile, gli  operatori degli orti urbani, gli operatori della finanza etica, le realtà che lavorano per il riciclo e il riuso dei materiali, per il risparmio energetico e le energie rinnovabili, esperienze di turismo responsabile e sostenibile, gli artigiani ecocompatibili e ancora chi propone mobilità sostenibile, i sistemi di informazione aperta come il software libero oppure giornali tv e radio che operano dal basso, chi fa formazione e ricerca per un economia alternativa e chi fa consumo critico e responsabile :insomma tutto quello che in diverso modo si muove per una riconversione / transizione ecologica e sociale profonda nella nostra regione.

La crisi che da anni sta attraversando il nostro paese e la nostra regione, sta assumendo caratteristiche “permanenti”: non possiamo più parlare di una crisi temporanea di sistema, ma di uno stato di instabilità duraturo, che riguarda non soltanto la dimensione economico-finanziaria, ma anche quella ambientale, sociale ed etica. Ciò sta deteriorando la giorno dopo giorno convivenza pacifica tra  le persone che vivono il nostro territorio, portando povertà, violenza e esclusione.

Ci rivolgiamo a  tutti coloro che sperimentano forme di economia sociale solidale ed ecologica in questo territorio. Crediamo che sia giunto il momento di attivare percorsi collettivi e cercare insieme risposte capaci di costruire un buon futuro per le nostre comunità. Sappiamo che il contesto romano e laziale, nonostante la forte frammentazione del tessuto sociale, è ricco di tentativi di creazione di un’economia e socialità alternative a quelle dominanti, che hanno l’ obiettivo di costruire reti di cooperazione alternative a livello di produzione, commercio e consumo.  Sentiamo l’esigenza di sperimentare progettualità innovative e concrete di economia solidale diffuse sui territori,  promuovendo una visione unitaria attraverso confronto continuo e condivisione paritaria tra i diversi soggetti, che non sminuisca ma valorizzi e rafforzi le singole esperienze.

Per questo abbiamo pensato di promuovere un incontro tra le diverse realtà dell’economia solidale ed alternativa di Roma e del Lazio costruito come uno spazio aperto alle persone e alle realtà che vogliano incontrarsi, collaborare, entrare in rete. Per questo il programma  verrà costruito attraverso le proposte che verranno nelle prossime settimane attraverso il sito web dell’incontro e nelle riunione organizzative.

Per partecipare ed iscriverti troverai tutte le informazioni su http://reslazio.economiasolidale.net

 

RACCONTIAMOLA GIUSTA. L’economia solidale in festa

Fiera, Laboratori, Racconti e Officine per costruire la Rete di Economia Solidale di Roma e del Lazio.

Primo incontro dell’economia solidale del Lazio

Date: sabato 11 e domenica 12 aprile 2015
Luogo: Ex-Cartiera Latina – Parco Regionale dell’Appia Antica
Durata: 2 giorni, mercato compreso, dalla mattina alla sera

Area Espositori 

Con produttori di  agricoltura biologica, botteghe del commercio equo e solidale, operatori della finanza etica, realtà che  lavorano per il riciclo e riuso dei materiali, per il risparmio  energetico e le energie rinnovabili, esperienze di turismo responsabile e  sostenibile, artigiani ecocompatibili e ancora chi propone mobilità  sostenibile, sistemi di informazione aperta come il software libero  oppure giornali tv e radio che operano dal basso, chi fa formazione e ricerca per un economia alternativa e chi fa consumo critico e responsabile

Attività: 

  • Racconti. Momenti di presentazione e racconto di progetti, imprese e realtà dell’economia solidale
  • Laboratori per le attività pratiche, inventive e creative che proporremo durante l’evento
  • Officine. Momenti di discussione e confronto su temi e progetti per la futura RES Lazio

Ad oggi Comitato organizzatore è composta da : 

Assobotteghe, Attac Roma,  Attac Italia , A Sud,  Rete Gas Lazio,  A.I.Li.Co.S, Git  di Banca Etica (coordinamento soci Lazio),   Cooperativa Binario Etico,  Associazione Fairwatch, Associazione La Strada,  Associazione  Reorient, Associazione Persone Comuni /Comune-info.net, Bottega Capo Horn, Coop Soc. Agricoltura Capodarco, Cooperativa sociale, L’orto magico, Capoverso Soc.Coop., Laboratorio Itinerante della decrescita, Laboratorio Urbano Reset, G.a.s. Gasper, G.a.s. Testaccio Meticcio, G.a.s. Gasotto, G.a.s. Gastura , G.a.s Mondi Possibili,  G.a.s. Gasquilino , G.a.s. Laurentina,  Less – laboratorio di economia solidale e sociale, Myra-Un mondo di bellezza, Solidarius Italia, Terre Madri onlus , Scup, Reti di Pace, G.a.s. Tor Sapienza , G.a.s. Mondi Possibili, Gas Testaccio Meticcio , Orti Urbani Garbatella, Università popolare “Antonio Gramsci”, Social Pride Roma, Ass.ne ex-Lavanderia, Ass.ne Come un albero o.n.l.u.s. Terra Onlus, #Velolove, Zappata Romana, Orti Urbani Garbatella , Csoa La strada, Cies, Ass il Paringeta, Cies , Terra dolce ass, Bottega Capoverso Coop, Teatro Valle, Campagna Sbilanciamoci , Forum Terzo settore Lazio, Amref,  Slow food roma , Mag Roma, Laboratorio Territoriale di Nuova Economia del III Municipio, Rete Agricoltura Sociale Lazio .

(Adesioni  in aggiornamento da inviare alla mail :  lazio@economiasolidale.net)

Foto: Roma. Ostiense. Fronte del Porto. Street Art by Blu  by R come Rit@ 

Incontro comitato organizzatore “Raccontiamola giusta”

09 Mar 15
dariopulcini
, , , , , , , ,
No Comments

Lunedì 9 marzo dalle ore 17.30 si terrà la riunione del comitato organizzatore di “Raccontiamola giusta”, in Via Nola 5, presso SCUP.

Invito a tutte le realtà di economia sociale solidale ed ecologica a Roma e nel Lazio

19 Feb 15
RES Lazio
No Comments

La crisi che da anni sta attraversando il nostro paese e la nostra regione, sta assumendo caratteristiche “permanenti”: non possiamo più parlare di una crisi temporale di sistema, ma di uno stato di instabilità duraturo, che riguarda non soltanto la dimensione economico-finanziaria, ma anche quella ambientale, sociale ed etica. Ciò sta deteriorando la convivenza pacifica tra  le persone che vivono il nostro territorio giorno dopo giorno, portando povertà, violenza e esclusione.

Ci rivolgiamo a  tutti coloro che sperimentano forme di economia sociale solidale ed ecologica in questo territorio. Crediamo che sia giunto il momento di attivare percorsi collettivi e cercare insieme risposte capaci di costruire un futuro sempre migliore per le nostre comunità. Sappiamo che il contesto romano, nonostante la forte frammentazione del tessuto sociale, è ricco di tentativi di creazione di un’economia e socialità alternative a quelle dominanti, che hanno come obiettivo costruire reti di cooperazione alternative a livello di produzione, commercio e consumo.  Sentiamo l’esigenza di sperimentare progettualità innovative e concrete di economia solidale diffuse sui territori,  promuovendo una visione unitaria attraverso il continuo confronto e condivisione paritari tra i diversi soggetti, che non sminuisca ma valorizzi e rafforzi le singole esperienze. Per questo abbiamo pensato di promuovere un incontro di due giorni a marzo/aprile tra le diverse realtà dell’economia solidale ed alternativa di Roma e del Lazio, invitando a un confronto gruppi di acquisto solidale, produttori di agricoltura biologica, botteghe del commercio equo e solidale, chi si occupa di orti urbani, operatori della finanza etica, realtà che lavorano per il riciclo e riuso dei materiali, per il risparmio energetico e le energie rinnovabili, esperienze di turismo responsabile e sostenibile, artigiani ecocompatibili e ancora chi propone mobilità sostenibile, sistemi di informazione aperta come il software libero oppure giornali tv e radio che operano dal basso: insomma tutto quello che in diverso modo si muove per una riconversione / transizione ecologica e sociale profonda nella nostra regione.

Abbiamo pensato  che questo incontro possa essere la base per avviare una discussione, riflessione e azione che porti all’obiettivo di creare una Rete di economia solidale a Roma e nel Lazio, in linea con la carta per la Rete Italiana di Economia Solidale e con il documento “Le colonne dell’economia solidale“.

Per questo vi invitiamo a far parte del comitato promotore dell’evento e ad offrire la vostra disponibilità per costruire questo percorso.

Per contatti e adesioni
lazio@economiasolidale.net